Antiche metodologie di lavorazione per la preparazione del pane tipico sardo, che ancora oggi, inossidabili resistono al passare del tempo.

Il pane più antico è “Su pistoccu”, il cui nome deriva dalle antiche corporazioni di fornai dell’antica Roma chiamati “Pistores”, gli ingredienti con cui è composto sono: la farina di frumento e l’acqua.

Altro tipo di pane più celebre il Pane Carasau detto anche “carta da musica”, sottilissima, schiacciata, di foggia rotonda, questo tipo di pasta subisce sempre due infornature. Poi ancora il pane bianco, “su kokkoi”, lavorato lungamente con la semola, sino a far diventare bianchissima la pasta, veniva ed è tuttora prodotto e consumato in occasioni di festività e di ricorrenze particolari.

Visualizzazione di tutti i 4 risultati